ITALIA

ITALIA

Con quasi tre anni di ritardo rispetto a Giappone, Francia e Spagna, finalmente negli anni '90 arrivarono in Italia le prime edizioni dei "Cavalieri dello Zodiaco", distribuite dal gruppo Giochi Preziosi©. Nella prima edizione, chiamata oggi "Blue Box" o "Scatola Azzurra" vennero distribuiti i cinque Bronze V1 principali e i dodici Cavalieri d'Oro.


Visto il successo riscontrato, l'anno successivo GP produsse la ristampa di queste due linee nelle versioni "Temple Box" (la scatola poteva trasformarsi in un tempio di cartone), assieme ad altre categorie: Marin Hawk (Silver), Guerrieri Divini (saga di Asgard) e Generali Marini (saga di Nettuno). Gli stampi provengono dalle edizioni cinesi made in Hong Kong e Taiwan, non dagli originali giapponesi (pratica comune per tutte le versioni europee dell'epoca).


Un particolare interessante è stato il cambio di quasi tutti i nomi dei personaggi con versioni piú "italiche" da parte del distributore GP, ad oggi non si sa esattamente per quale motivo, probabilmente dovuto a una scelta commerciale per non "confondere" il giovane pubblico italiano e assicurare la vendita delle figure. Scelta ampiamente criticata ai tempi, come ai giorni nostri, dagli appassionati. Quindi Shiryu viene tradotto a "Sirio il Dragone", Hyoga a "Crystal il Cigno", Saori/Athena a "Lady Isabel" etc... 


Durante gli anni 2K/2K1 furono ristampate altre ventidue figure: la terza edizione dei cinque Bronze Saint V1, le loro versioni V2 e i dodici Cavalieri d'Oro (terza edizione). Anche il SetDisplay "Arena" e "Colosseo" vengono distribuiti in questo periodo.


Nel 2K8 furono distribuite altre venti figure: la quarta edizione dei cinque Bronze V1 e dei dodici Cavalieri d'Oro e tre Bronze Saint, Shiryu, Seiya e Hyoga, con le sacre vestigia di Libra, Sagittarius e Aquarius rispettivamente. Nello stesso anno venne proposta anche un'altra versione dell'Arena dei Combattimenti, ma di dimensioni piú piccole rispetto alle precedenti e complessivamente di bassa qualitá.



Bandai VS Fake - Confronto tra edizioni originali Vs fake

A cura di Frank Cat (Francesco Catarcio)

Gruppo SAINT SEIYA VINTAGE LEGEND ITALIA